Il deodorante del terrore

13 Nov

Air wick freshmatic è un diffusore di profumo per ambienti che funziona a batteria e può essere regolato con tre intervalli di tempo, ogni tot minuti spruzza automaticamente il deodorante.
Credo che ognuno di voi abbia visto la pubblicità in tv almeno una volta!

Ebbene, anch’io l’ho acquistato… e ho gettato nel panico la famiglia!

Quella stessa sera, poco prima di andare a dormire, ho voluto provare questo prodotto e ho inserito le pile e il deodorante e l’ho posizionato su un mobile.
Poi, al primo spruzzo, giuro sono saltata sulla sedia! Fa un rumore che, finchè non ci si abitua, è terribile!
E’ un misto tra un soffio, uno sbuffo e qualcos’altro di indefinibile ma pauroso!

Avevo la gatta nel panico più assoluto e a me ogni 18 minuti balzava il cuore in gola! Giuro.
Poi, essendo stanca sono andata a dormire e non ci ho più pensato.

La mattina successiva, che era un sabato, il mio ragazzo si è alzato presto, probabilmente verso le sette come sempre e si è messo in sala al pc come fa sempre.
Ad un certo punto, sento un trambusto in casa fuori dal normale, sportelli aperti e richiusi, porte, passi dappertutto quindi mi sveglio preoccupata e mi alzo velocemente per vedere cosa succede.
Ritrovo Francy che stava per rimettersi seduto alla sua postazione pc e quando mi vede dice “Amore, mi sà che c’è un animale in casa, un topo o non so, si sentono rumori strani, è tutta la mattina che cerco di capire cosa succede!”
Io lì per lì, non ho nemmeno pensato all’Air weck, figurati, mi ero già allarmata e ho cominciato a setacciare la casa assieme a lui.
Ovviamente girando per le varie stanze non abbiamo trovato nulla così io me ne sono andata in giardino un attimo e… evidentemente erano trascorsi i famigerati 18 minuti, mi vedo Francesco che esce di corsa dicendomi “ho risentito quel rumore, non riesco a capire dove sia, continuiamo a cercare!”

Le mirabolanti avventure della famiglia Siamdifuori sono continuare almeno per un altro quarto d’ora, ricercando di nuovo dappertutto senza trovare ovviamente nulla.

Al che ci siamo entrambi rimessi comodi ripromettendoci di tenere d’occhio la situazione.
Nemmeno a farlo apposta un paio di minuti dopo scatta di nuovo lo spruzzo e mi vedo Francy che balza in piedi tipo Rambo e si lancia in corridoio (l’air wick è posizionato su un mobile proprio accanto alla porta che, dal salotto affaccia sul corridoio) quindi nemmeno il tempo di fermarlo che mi rendo conto che tutta la mattina era stato lì sul piede di guerra a combattere con l’air wick!!!

Cioè, mi veniva da ridere in una maniera incredibile, lo vedo ritornare e mi dice “Ma cosa cavolo può essere??? Stò impazzendo da tutta la mattina” e lì sono scoppiata a ridere proprio in maniera cattivissima e ho cominciato a prenderlo in giro appena gli ho rivelato l’arcano mistero!

Abbiamo passato il resto del sabato balzando entrambi (più la gatta) sulla sedia, ogni volta che il deodorante malefico si attivava!!!

Ora a distanza di un mesetto, nessuno ci fa più caso, nemmeno la mia gattina, però quella giornata è stata davvero tragi-comica!!!

E ovviamente l’Air wick è ancora lì, ricarica dopo ricarica a fare il suo soffio malefico!!!

Annunci

2 Risposte to “Il deodorante del terrore”

  1. Chiara Cesarone (@gioiecolori) novembre 13, 2011 a 12:08 pm #

    Con la mia collega in ufficio è stato uguale…

  2. donneincrisi novembre 14, 2011 a 3:00 am #

    Allora non sono l’unica a spaventarsi con l’air wick!! 😀
    Però dai, è buono come deodorante, bisogna solo abituarsi!

    Grazie per il commento! ^_^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: