Il gatto dispotico

9 Nov

Chi di voi abbia un gatto sa capirmi… comanda lui in casa, sempre e comunque.

Nel mio caso, il dolce frugoletto peloso è una Lei, ed è una persianina grigia.
E’ con me da molti anni e dire che la adoro è veramente dir poco, mi taglierei una mano per la mia gatta, ho fatto le cose più pazzesche per farla stare bene, ma ora non dilunghiamoci in questo, ed è la Regina assoluta e suprema di casa mia.

Ma… anche lei è una gatta in crisi!
Anzi, a volte mi domando se è lei ad aver preso da me o io da lei!
Io lavoro al pc, quindi sto al pc tutto il giorno e lei sta con me tutto il giorno o meglio, sopra di me.

Anche ora, mentre sto scrivendo sul blog lei è sdraiata sul mio braccio destro, il che è veramente doloroso!!
Pesa circa tre chili, è piccolina, ma tutti su un braccio non sono poi così pochi!
C’è da dire però che di crisi ne ha parecchie anche lei durante il giorno, ad esempio la crisi del mio risveglio.
Quando non dorme con me, dorme sul divano in salotto, profondamente e totalmente… ma basta che io apra gli occhi in camera da letto e lei si sveglia.

Si, davvero, basta solo che io apra gli occhi e lei comincia a miagolare, anzi urlare finchè non apro la porta della camera.
Appena mi affaccio le urla diventano quasi insopportabili, tant’è vero che io appena sveglia non vado in bagno o in cucina per la colazione, no! Vado dalla mia gattina a farle una coccola sennò in casa non si vive più! E’ capace di andare avanti senza sosta per ore se non le presto attenzione!
Poi finalmente quando ha ottenuto l’attenzione che vuole si calma e a quel punto vuole da mangiare.
Quando anche la ciotolina (ovviamente di hello kitty :-D) è piena, a questo punto anche la sua padroncina può permettersi 5 minuti per se stessa.

Ma senza esagerare eh, perchè dopo mangiato rivuole le coccole!!

Se esistesse Cat whisperer, Cesar Millan getterebbe la spugna con noi!
Già mi vedo la scena di lui che entra a casa e dice “quindi il gatto è questo? E tu sei la padrona?” ed io… “si siamo noi”, lui che mi guarda per qualche istante e risponde “No mi spiace, qui non c’è niente da fare, arrivederci”

Una delle crisi più importanti della mia gatta è il fatto che non pensa di essere un gatto…
Lei pensa di essere un Puff.
Puff è il suo nome, ma è anche diciamo una categoria, io chiamo puffoso, puffolante etc qualsiasi cosa sia dolce, carina e tenera ed ora lei sa di essere un puff!
Motivo per il quale non famigliarizza con gli altri gatti, anzi le danno veramente fastidio e ne rimane anche un pò schifata alla vista!
Infatti per lei più che il cat whisperer ci vorrebbe il Puffologo!
Ma ancora non hanno fatto un reality così!
Quindi ci teniamo le nostre crisi 😀

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: